News

Mercoledì 01/11/2000

Apposizione di marchi falsi su prodotti industriali

Ciò avviene perché, secondo la giurisprudenza consolidata della Corte, “l’uso del marchio è direttamente connesso con l’immissione in circolazione del prodotto falsamente contrassegnato”. Secondo la Corte, inoltre, il reato di cui all’art. 474 c.p. (“introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi”) può concorrere con il reato di truffa (art. 640 c.p.), ove ne sussistano i presupposti.