News

Sabato 01/09/2001

Il codice fiscale valido è solo quello rilasciato dall’anagrafe tributaria.

Le regole di calcolo del codice fiscale subiscono delle variazioni nei casi, non poco frequenti, in cui due soggetti, per essere nati nello stesso giorno e nello stesso luogo, e avendo nome e cognome simili, sarebbero titolari di uno stesso codice fiscale. Coloro che si affidano ai software, disponibili anche su Internet, per il calcolo automatico del codice, non utilizzano quei criteri particolari di calcolo, adottati dall’anagrafe tributaria, al fine di evitare i pericoli di sovrapposizione, di cui si è appena detto. L’esigenza di avere un codice fiscale corretto è evidente laddove si pensi al largo uso di questo strumento: solo per fare un esempio, basti ricordare i rapporti con enti e amministrazioni pubbliche, in cui esso rappresenta lo strumento di identificazione. L’indicazione di un codice errato può comportare errori nell’attribuzione dei redditi.