News

Martedì 12/02/2002

Cause di lavoro e competenza territoriale del giudice.

L’art. 413 c.p.c., al comma 2, individua la competenza territoriale del giudice “[…] nella cui circoscrizione è sorto il rapporto ovvero di trova l’azienda o una sua dipendenza alla quale è addetto il lavoratore […]”. Il Tribunale di Gela, con una interpretazione piuttosto innovativa, ritiene che il giudice competente debba essere individuato facendo riferimento, in via alternativa, al luogo in cui è sorto il rapporto di lavoro, ovvero al luogo in cui si trova la sede legale dell’impresa. Il Giudice di merito, quindi, con una interpretazione piuttosto restrittiva dell’articolo citato, esclude che il lavoratore possa rivolgersi al giudice del luogo ove egli abbia prestato, in concreto, l’attività lavorativa, nel caso in cui quella dipendenza non abbia una propria autonomia gestionale. Le conseguenze in termini di spesa che il lavoratore è costretto ad affrontare, sono evidenti.