News

Venerdì 16/01/2004

La validità di una notifica ad una società, successivamente trasformatasi.

Nella sentenza n. 12752 del 1 settembre 2003, la Cassazione ha capovolto l’impostazione che il giudice di appello aveva fornito, con riferimento al caso di un decreto ingiuntivo nei confronti di una società originaria, poi trasformata in un’altra pienamente legittimata. A parere del giudice d’Appello, la società originaria non poteva più essere considerata esistente. Il decreto ingiuntivo, di conseguenza, avrebbe dovuto essere notificato alla nuova società, nata dalla trasformazione della precedente. La Cassazione ha, invece, precisato che la trasformazione di una società commerciale in un’altra di nome diverso non comporta l’estinzione di un soggetto giuridico e la nascita di uno nuovo e diverso. Ne segue che la notifica all’originaria società, con la sua originaria denominazione, è del tutto legittima. Si tratta, del resto, di un orientamento giurisprudenziale consolidato.