News

Martedì 14/06/2005

Occorre l’attestazione della data di consegna per le notificazioni degli atti in scadenza

Ai sensi di questa pronuncia, quindi, il notificante non assolve al suo onere probatorio se unico elemento che attesta che la notificazione è avvenuta il giorno di consegna dell’atto all’ufficiale giudiziario è il generico timbro a calendario apposto sull’atto. Non costituiscono infatti prova idonea né la dichiarazione di parte apposta sull’atto né una dichiarazione temporale che, pur contenuta nel documento, sia priva di qualunque riferimento idoneo ad individuarne l’autore e ad esplicitarne la finalità. In sostanza, per avere certezza di avere notificato in tempo utile, il notificante dovrà curare che vi sia un’attestazione certamente riconducibile all’ufficiale giudiziario in ordine alla data di ricevimento dell’atto, altrimenti la notifica non è efficace.