News

Martedì 26/07/2005

Prova d’origine delle merci

Qualora i prodotti provengano da uno degli Stati dell’Unione europea, la prova d’origine dovrà essere fornita, all’atto dell’esportazione, mediante dichiarazione in fattura se il valore dei prodotti esportati non superi € 6.000, avendo considerazione del fatto che tale limite non opera per i soggetti in possesso dello status di esportatore autorizzato, i quali possono rilasciare la dichiarazione in fattura anche oltre tale soglia. Se, invece, i prodotti provengono da uno Stato terzo aderente al sistema delle preferenze, la prova potrà essere fornita da dichiarazione in fattura se il valore dei prodotti non superi il valore di € 6.000; diversamente sarà necessario il certificato Form A rilasciato dall’autorità competente, non essendo possibile per questi operatori stabiliti in questi Paesi conseguire lo status di esportatore autorizzato.